Slot Machine irregolari: Attenzione a dove ci si gioca

slot machine irregolari

Chi ci legge sa perfettamente quante volte, da queste righe, si sono sollecitati i giocatori a rivolgersi sempre e comunque al gioco lecito non lasciandosi coinvolgere né tanto meno abbagliare da “proposte indecenti” che possono nascondere trabocchetti sgradevoli. Quindi, il cittadino giocatore che vuole divertirsi con le sue “slot” preferite deve confrontarsi puntualmente con questi apparecchi di gioco regolari, situati in location sicure e gestite da personale legale, qualificato ed autorizzato: questo per non incorrere in un divertimento, che tanti rincorrono, ricolmo di spiacevoli conseguenze che renderebbero il gioco negativo, mentre lo stesso non lo è certamente. Ma lo sono, a volte, le persone che malauguratamente lo gestiscono “malamente” e, sopratutto, in modo illecito.

Tutta questa premessa, forse anche un poco arzigogolata, per parlare di una pronuncia della Cassazione relativamente a slot machine irregolari che celavano sul retro un tasto che consentiva rapida accensione e spegnimento dello stesso apparecchio per “gestirne” il funzionamento in modo non regolare. Questa è un poco la “storia” di queste macchinette e la motivazione della sentenza dei Giudici della Corte Suprema. Prima di tutto la Corte asserisce con determinazione che la “rapida accensione e spegnimento della macchina costituiscono attività estranee al normale esercizio” anche perché il tasto addetto a questa particolare funzione risultava essere collocato sul retro del mobile di alloggiamento, al di fuori dello spazio riservato ai comandi di gioco: quindi, vera e propria manomissione dell’apparecchiatura.

Con questa parte di motivazione la Corte rigettava il ricorso di una società di gioco nei confronti dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli presentato per il risarcimento del danno derivante dalla dismissione di apparecchiature da intrattenimento che, malgrado la certificazione di conformità avvenuta, erano risultati irregolari all’esito dell’accertamento tecnico preventivo. Il risarcimento richiesto per la somma di circa 305 mila euro era stato prima accolto dal Tribunale di Roma e poi respinto dalla Corte di Appello della stessa città che concludeva osservando che “solo l’Amministrazione poteva procedere al rilascio della certificazione di conformità che rendeva commercializzabili i dispositivi di gioco” e non altre strutture.

Infatti, si prevede che gli importatori ed i produttori degli apparecchi e dei congegni di gioco presentino un esemplare di ogni modello che intendono produrre al Ministero dell’Economia e delle Finanze, Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato, per la verifica tecnica della loro conformità alle norme in essere e delle dotazioni di dispositivi che ne garantiscano l’impossibilità di modificare le caratteristiche tecniche e delle modalità di funzionamento e di distribuzione dei premi, impiegando schede che ne blocchino il funzionamento in caso di manomissione. La verifica tecnica degli apparecchi va a constatare che la eventuale manomissione dei dispositivi risulta automaticamente indicata sullo schermo dell’apparecchio che ne segnala l’anomalia. Dall’esito positivo della verifica viene rilasciata di conseguenza l’apposita certificazione. Punto di riferimento della verifica è quindi la manomissione delle modalità di funzionamento dell’apparecchio.

Nel caso esaminato, il Giudice di merito aveva accertato che l’anomalia riscontrata era da farsi risalire alla rapida accensione e spegnimento dell’apparecchio mediante un interruttore collocato sul retro del mobile e la manomissione costituisce azione che presuppone l’alterazione dell’apparecchio di gioco e, dunque, il funzionamento dello stesso che risulta alterato in proporzione alle normali condizioni di esercizio. Il tasto di veloce accensione e spegnimento risulta essere un intervento esterno condizionante il funzionamento legale dell’apparecchio e, sopratutto, che poteva condurre alla “gestione” da parte dell’esercente delle partite effettuate non rendendole, di conseguenza, regolari ed alterandone probabilmente le vincite.

Tutto questo deve fare bene comprendere che nel mondo dei giochi, ma come in qualsiasi altro mondo e particolarmente dove esiste movimentazione di danaro, esiste chi sta dalla parte lecita, ed esercita la sua attività nella legalità rispettando le regole, e chi invece approfitta della situazione con mezzi illeciti e truffa sia il giocatore, che le casse dell’Erario, che quelle dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Da qui il suggerimento delle prime righe di questo articolo dove si ricorda di stare attenti dove e con chi si gioca, riservando sempre la propria attenzione ai posti di gioco autorizzati, con titolari che abbiano la regolare concessione statale e che propongono, quindi, giochi ed intrattenimenti leciti.

Ovviamente, è solo un suggerimento: ma posto che il gioco deve e vuole essere sano intrattenimento, sta anche dalla parte di chi lo ricerca essere attento e consapevole di voler usufruire dell’offerta del prodotto di Stato e di non farsi allettare da proposte “accattivanti” ed “ammiccanti”: e questo per la propria salute e per quella del proprio portafoglio! É giusto che quando la Dea Bendata bacia (finalmente) un giocatore lo stesso sia in grado di “riscuotere” questo famigerato bacio che ha atteso a lungo e con pazienza infinita. Troppe volte si è letto nella cronaca di persone che, purtroppo, sono state coinvolte nel disturbo da gioco d’azzardo, nell’usura e nel rischio di perdere tutte le proprie risorse perché “incappati” in un mondo del gioco che non è assolutamente quello che “vogliamo tutti”: quello del sano intrattenimento.

Quindi, è giusto che si sappia da un lato che la maggior parte delle imprese di gioco, ed i suoi operatori, sono dalla parte della legge, seguono le normative e le disposizioni che regolano il settore e, quindi, propongono apparecchiature controllate, garantite e certificate, ma dall’altra ci si può trovare a “tu per tu” con un mondo ludico irregolare gestito dal malaffare e dalla criminalità organizzata che, per suo tornaconto, mette in circolazione apparecchiature modificate, certamente non regolarmente certificate e gestibili per alterarne le partite. Si deve sapere anche questo ed i cittadini-giocatori devono essere prudenti e gestire il proprio tempo libero certamente nel divertimento, ma in quello proposto dalla legalità, dalle concessioni e dagli operatori leciti che fanno onestamente il proprio lavoro.

Pubblicato il: 17 ottobre 2018 alle 14:32 - Autore:

Casino Recensione Mobile Visita
888casino
888Casino
20€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
snai casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
Visita
starcasinò
StarCasinò
125 Giri + 1000€
disponibile su mobile
casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
eurobet casino
Eurobet Casino
Esclusivo 1000€ Bonus
disponibile su mobile
betflag casino
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
disponibile su mobile
titanbet casino
Titanbet Casino
20€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
merkur win casino
Merkur Win Casino
100% fino a 500€
disponibile su mobile
netbet casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
Visita
voglia di vincere casino
Voglia di Vincere
50€ Gratis + 1200€
disponibile su mobile
Visita
unibet casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
disponibile su mobile
32red casino
32Red Casino
10€ Gratis + 160€
disponibile su mobile
Visita