Slot Machine: In Lombardia incassi calati del 19%

calo incassi slot machine lombardia

Chi ha seguito, o sta seguendo da un po’ di tempo, il mondo del gioco d’azzardo pubblico e le manovre che contro di esso sono state messe in campo da “chiunque” ne avesse voglia, quasi si volesse far percepire che con il gioco non si può assolutamente divertire ma che se male approcciato “si andrà incontro al male di tutti i mali”, conoscerà senza ombra di dubbio il nominativo dell’assessore Viviana Beccalossi, “paladina del no azzardo-no slot” che tante battaglie ha propugnato nei confronti del settore dei giochi, delle sue imprese e dei suoi operatori. Tempi indietro non passava giorno che non si percepisse una presa di posizione nei confronti del gioco d’azzardo sul territorio lombardo ed a forza di insistere si è arrivati a ciò che probabilmente era nei “desiderata” della paladina Beccalossi: cioè, che il gioco su quel territorio venisse messo da parte, oppure fortemente condizionato da una miriade di ordinanze restrittive che hanno costretto, a volte, alcune imprese “a cambiare strada” e ad investire in altri luoghi ed in altri settori. E questo nonostante il possesso di una legale concessione statale, il che è un vero paradosso!

Questa è stata la vera forza dell’Assessore Beccalossi che, agendo per il benessere di tutti i cittadini lombardi, nonché per il “suo” territorio è riuscita, oggi, a far scendere le slot machine in Lombardia di ben quasi il 18% ed ha convinto 1209 esercizi commerciali a rinunciare agli introiti derivanti dalle famigerata “macchinette” ed a farli eliminare dai suddetti punti. Si può dire, quindi, che tutto il lavoro sin qui svolto dall’assessore abbia sortito l’esito voluto, grazie alla Legge Regionale contro il gioco problematico che vige in quella Regione e che ha ottenuto risultati sempre più concreti. Ma posto questo risultato che per il territorio lombardo può essere più che positivo… la storia di battaglie e combattimenti certamente non finisce a questo punto, poiché già nei prossimi giorni verrà presentata in Consiglio Regionale una mozione per sottoporre un invito alla Giunta Fontana per continuare su questa strada e per lottare, quindi, contro il gioco d’azzardo problematico.

Ma per dare ulteriore risalto ai risultati ottenuti nella Regione Lombardia bisogna anche sottolineare i dati forniti in questo senso dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e che si riferiscono all’anno 2017 ed alla presenza delle famigerate macchinette su quel territorio: sono passate in un anno da 63.287 a 51.935 e questo calo si può certo considerare solo come “la punta di un iceberg” di un percorso che ha permesso alle istituzioni regionali di informare e comunicare urbis et orbi tutti i rischi che il gioco d’azzardo problematico può provocare ai soggetti deboli, fragili ed influenzabili, coinvolgendo naturalmente anche le rispettive famiglie.

La Lombardia è una di quelle Regioni che è sempre stata attenta al fenomeno del gioco, così come lo Stato centrale ha permesso diventasse, e lo stesso Assessore Beccalossi ha ricordato, in un’occasione pubblica, le azioni che si sono potute avviare grazie alla Legge Regionale in essere. Legge che ha consentito di finanziare con cinque milioni di euro un centinaio di iniziative sparse su tutto il territorio, sensibilizzando con tali eventi le varie amministrazioni comunali a “fare rete” con il comparto del volontariato per diffondere informazioni sui rischi del disturbo da gioco d’azzardo. I progetti che la Lombardia ha attivato sono stati ben 160 e queste iniziative hanno coinvolto oltre 900 comuni con le relative realtà pubbliche e private: i progetti sono riusciti a coinvolgere quasi il 60% del territorio.

E vi è di più: la convenzione firmata per il biennio 2017-2018 ha permesso di finanziare i progetti sviluppati da cinque reti dei Centri di Promozione della Legalità e cinque reti di scuole che promuovono la salute (Sps) che consentiranno di sviluppare la tematica della ludopatia e si dedicheranno alla promozione di “corretti stili di vita” ma anche e sopratutto di informare sugli aspetti sociali e particolarmente su quelli economici discendenti dal gioco d’azzardo (pubblico od illegale che sia). Ovviamente, la Regione è alquanto soddisfatta dei risultati ottenuti anche se non sembrano mai abbastanza, ma non intende affatto “abbassare la guardia” ed anche durante questa nuova Legislatura saprà essere un punto di riferimento per le altre consorelle e per lanciare ogni tipo di iniziativa utile “a combattere questa piaga sociale”: parola dell’assessore Viviana Beccalossi.

Pubblicato il: 3 luglio 2018 alle 12:39 - Autore:

Casino Recensione Mobile Visita
888casino
888Casino
88€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
snai casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
Visita
starcasinò
StarCasinò
125 Giri + 1000€
disponibile su mobile
casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
eurobet casino
Eurobet Casino
Esclusivo 1000€ Bonus
disponibile su mobile
titanbet casino
Titanbet Casino
20€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
merkur win casino
Merkur Win Casino
100% fino a 500€
disponibile su mobile
betflag casino
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
disponibile su mobile
netbet casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
Visita
voglia di vincere casino
Voglia di Vincere
50€ Gratis + 1200€
disponibile su mobile
Visita
unibet casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
disponibile su mobile
32red casino
32Red Casino
10€ Gratis + 160€
disponibile su mobile
Visita