Ma la spesa per il gioco dei giocatori italiani è aumentata?

spesa gioco italiani

Prima di affrontare qualsiasi altro discorso sul mondo dei giochi, bisognerebbe imparare a distinguere cosa sia la “raccolta” del gioco e cosa sia invece la “spesa” del gioco: a volte, in realtà, si fa parecchia confusione con questi due termini ed a volte, anche ad arte, si fanno passare dati distorti della realtà e relativi “all’aumento preoccupante” della spesa a cui si espongono i giocatori per far arrivare un “risultato su questo settore” sempre ed assolutamente negativo. Quindi, per quanto riguarda appunto il settore ludico, si vuole specificare che la “raccolta” significa il totale delle somme giocate in un determinato periodo di tempo: per esempio, nel 2017 il volume complessivo è stato di 101,8 miliardi di euro con un incremento della percentuale del 6,15% relativamente all’anno precedente.

Invece, la “spesa” per il gioco ha esattamente il seguente significato: corrisponde al ricavato della filiera ottenuto sottraendo le “vincite” realizzate nel periodo preso in considerazione (82,7 miliardi di euro) dalla ”raccolta”. La stessa, nello scorso anno 2017, è rimasta pressoché invariata rispetto all’anno precedente e si quantifica in 19,2 miliardi di euro. Da specificare che la “spesa” viene presa a riferimento anche per “dimensionare l’incidenza della tassazione” che oggi, complessivamente nel settore, si attesta a circa 10,3 miliardi di euro: in pratica è pari a circa il 50% della spesa.

Questi dati, precisi e certificati, sono contenuti nel bilancio di esercizio 2017 approvato dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli che evidenzia anche che si è contribuito a mettere in campo ogni iniziativa per migliorare ed elevare la qualità dell’offerta, tutelare i soggetti particolarmente influenzabili e combattere il gioco illecito che, purtroppo, rimane sempre presente su tutto il territorio. Gli interventi evidenziati da Adm sono stati concretizzati grazie all’adeguamento tecnologico dei sistemi di sicurezza, al monitoraggio ed al rafforzamento del controllo delle attività di gioco: il tutto finalizzato a prevenire e, sopratutto, reprimere il gioco minorile e probabilmente anche per una maggiore collaborazione con le Autorità di Polizia locale, con i Carabinieri e con la Guardia di Finanza.

Non bisogna assolutamente dimenticare che nel 2017 è aumentata anche la lotta all’evasione fiscale derivante dal gioco “clandestino” che ha diverse diramazioni : quello effettuato su rete fisica, attraverso apparecchi che si collegano a siti illegali, la manomissione di apparecchi di gioco con vincita in danaro, oppure le scommesse illegali sia mediante rete fisica che mediante siti online. Nel 2017 sono stati sottoposti a verifica ben 33.669 esercizi operanti nel settore delle scommesse e degli apparecchi da intrattenimento su di un totale di complessivi 96.582 esercizi in carico.

Altro dato rilevante, sia per chi ama il gioco sia per chi ne è un accanito detrattore, sono le entrate erariali che da esso discendono: nel 2016 sono state pari a 1.449.000.000 euro e 10.295.000.000 nel 2017 con un calo dell’1,47%: dati che attestano “per il 2017 il trend di crescita per gli apparecchi da intrattenimento con vincita in danaro che rappresentano una percentuale di circa il 46,2% del totale delle entrate per il settore dei giochi.

Pubblicato il: 21 Maggio 2018 alle 13:26 - Autore:

Roulette Francese

roulette francese gratis

GIOCA ORA GRATIS

Roulette Americana

roulette americana gratis

GIOCA ORA GRATIS


Roulette 3D

roulette 3d gratis

GIOCA ORA GRATIS

Roulette Mini

mini roulette gratis

GIOCA ORA GRATIS


Roulette Pro

roulette pro gratis

GIOCA ORA GRATIS

Roulette Marvel

roulette marvel gratis

GIOCA ORA GRATIS

Videopoker Aces and faces

videopoker aces and faces gratis

GIOCA ORA GRATIS

Videopoker Jacks or Better

videopoker jacks or better gratis

GIOCA ORA GRATIS


Videopoker All American

videopoker all american gratis

GIOCA ORA GRATIS

Videopoker Deuces Wild

videopoker deuces wild gratis

GIOCA ORA GRATIS