La politica non presta troppa attenzione ai Casinò italiani

politica e casino terrestri italiani

Chi segue il gioco d’azzardo e particolarmente il “filone” delle Case da Gioco tricolore, forse, si è reso conto che in passato la politica nazionale non ha prestato granché attenzione a questo segmento del mondo del gioco. Infatti, i casinò presentano tante problematiche che, purtroppo però, sono state “soppiantate” negli interventi da quelle relative alle apparecchiature da intrattenimento e dalle sale da gioco terrestri. Queste ultime hanno chiaramente “assorbito tutte le forze” che si sono messe in campo in Conferenza Unificata per riuscire ad arrivare a quella sorta di intesa che, poi, esattamente proprio così non si è concretizzata. Tutti gli sforzi del sottosegretario Pier Paolo Baretta, indirizzati alle Regioni ed agli Enti Locali, per riuscire a trovare una “specie di quadra”, alla fine, non sono serviti a nulla.

La situazione del mondo del gioco è stata lasciata dalla vecchia Legislatura in un modo ancora peggiore di quello antecedente alla famosa firma dell’accordo. Anche in quell’occasione, ad onor del vero, bisogna ricordare che Baretta aveva tentato di inserire in questa intesa “qualcosa” che riguardasse le Case da Gioco nostrane, lanciando anche qualche buona idea. Per esempio quella di un’unica entità che potesse sovraintendere negli acquisti e nelle varie decisioni di tutte e quattro le aziende, nonché l’apertura di altre strutture per “coprire” il territorio della Penisola: ma anche questo discorso è stato “lettera morta” e tutto è rimasto “pericolosamente uguale”.

Ora, diviene troppo ovvio sottolineare che le problematiche dei casinò erano state “affrontate” stagionalmente con facili incassi ed altrettanto facili gestioni: qualsiasi soluzione veniva rispedita al mittente quasi che la cosa più importante fosse soltanto quella degli incassi e non la risoluzione delle problematiche. Così si è arrivati alla situazione attuale dove ci si deve domandare: “Come mai i casinò italiani sono così in crisi”? E questo al di là della indubbia concorrenza del gioco pubblico e di quello online. Esistono chiaramente responsabilità dovute proprio a quelle vecchie gestioni, alla politica ed alla troppo ovvia eredità di un “tempo pieno di privilegi” che ha fatto comportare chi ne aveva il potere come una “cicala e non certamente come una formica”! E poi bisogna anche sottolineare che, in linea di massima, la concorrenza non porta necessariamente in crisi aziende propriamente sane: anzi, la concorrenza dovrebbe essere uno stimolo per organizzarsi meglio, avere nuove idee creative e studiare mezzi per stare sempre sulla cresta dell’onda…

Quello che invece è realistico pensare è che nelle Case da Gioco la politica, che vi è sempre entrata in un modo o nell’altro, ha invece mancato di intervenire tempestivamente modificando magari qualcuna di quelle situazioni “di privilegio”, ma intervenendo con estrema attenzione ai legittimi diritti dei lavori (cosa purtroppo che non è stata fatta nel migliore di modi). Anche la gestione di un’unica Società che sovraintendesse “sul tutto” è stata scartata forse “per paura di perdere potere”: invece, avrebbe potuto essere una strada nuova da battere ed una strada che avrebbe aperto magari nuovi orizzonti “migliori”, con maggiori opportunità per la crescita di un particolare segmento del gioco che sta vivendo momenti veramente bui.

Il sottosegretario Baretta, probabilmente, anche se la sua idea che non era completamente innovativa, doveva essere maggiormente seguito: od almeno la sua iniziativa poteva essere valutata con molta più attenzione e con meno paura di “perdere quel potere” che per tanti anni ha portato ai famigerati “privilegi”. Ma rimane, in ogni caso, il problema che sul gioco ognuno ha la propria idea: da tempo qualcuno tenta di liberalizzare le Case da Gioco lungo tutta l’italica Penisola, altri vorrebbero gestire l’affare dei casinò con una sorta di “centralismo democratico” ed altri ancora vorrebbero privatizzare: ogni testa, quindi, rappresenta un piccolo mondo e nel frattempo l’incertezza fa le parti di “regina” e le Case da Gioco sono i suoi castelli “diroccati” (e quasi privi di interesse) e che necessitano assolutamente di interventi e restauri.

Un ultimo argomento che riguarda la “chiusura mentale” della politica nei confronti degli italici Casinò: in altri Paesi vicinissimi al nostro, come la Francia che ne detiene ben 150, il numero delle Case da Gioco è imponente. Esse possono rappresentare un’attrazione turistica “interessante” anche a livello di business: basti pensare al Casinò di Venezia ed a quello di Sanremo che sono inseriti in un contesto “turistico” affascinante. E per ritornare un solo momento, quindi, all’aumento delle Case da Gioco nel nostro Paese, sembra un argomento alquanto delicato per cui sarebbe indispensabile un controllo del parametro delle sale da gioco Vlt esistenti, inserite in una realtà nuova. Forse agire con troppa superficialità, in questo particolare momento del gioco, sarebbe controproducente: esiste oggi una incertezza ed un pressapochismo troppo accentuato nel mondo dei giochi e qualsiasi decisione o percorso nuovo va valutato con estrema attenzione.

Pubblicato il: 4 luglio 2018 alle 13:10 - Autore:

Casino Recensione Mobile Visita
888casino
888Casino
88€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
snai casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
Visita
starcasinò
StarCasinò
125 Giri + 1000€
disponibile su mobile
casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
eurobet casino
Eurobet Casino
Esclusivo 1000€ Bonus
disponibile su mobile
titanbet casino
Titanbet Casino
20€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
merkur win casino
Merkur Win Casino
100% fino a 500€
disponibile su mobile
betflag casino
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
disponibile su mobile
netbet casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
Visita
voglia di vincere casino
Voglia di Vincere
50€ Gratis + 1200€
disponibile su mobile
Visita
unibet casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
disponibile su mobile
32red casino
32Red Casino
10€ Gratis + 160€
disponibile su mobile
Visita