Il proibizionismo imposto da alcune Regioni al gioco legale

proibizionismo gioco legale

Chi conosce ed ama il mondo del gioco d’azzardo pubblico non può non farsi alcune domande in questo suo particolare momento che avrebbe dovuto segnare, con la sottoscrizione dell’intesa in Conferenza Unificata, una seconda vita del gioco, anzi una sua nuova vita con regole nuove, distribuzione equa ed omogenea. E non si può neppure dimenticare che su questi cardini si è formato e fondato l’accordo di intesa: la realtà e lo scenario che fa da contorno, però, a questo (futuribile) accordo non è esattamente quello che “il gioco” si aspettava.

E meno male che l’accordo sul riordino doveva preservare assolutamente il settore dall’espulsione dai territori: prova concreta la Legge Regionale sul gioco del Piemonte che alla fine dello scorso novembre ha “spento un bel po’ di apparecchiature da intrattenimento” con le relative imprese ed operatori che oggi non sanno che fine faranno… domani. Per farla breve, ma per riflettere su questa situazione assurda che si è purtroppo concretizzata, bisogna sottolineare che l’accordo non ha assolutamente “protetto le attività ludiche piemontesi”, facendo riaffiorare ancora una volta la questione territoriale che si pensava ormai risolta.

Ma per fare ancora una volta luce su questo bisogna dire che continuano ad essere in vigore i provvedimenti restrittivi, nei confronti ovviamente solo del gioco lecito, da parte degli Enti Locali e delle Regioni: provvedimenti che hanno tre ben indirizzati obbiettivi: il distanziometro dai luoghi sensibili, la limitazione degli orari di funzionamento ed il divieto assoluto della pubblicità.

Ma coloro che concretizzano l’effetto espulsivo sono praticamente i distanziometri, poiché sono abbinati ad una “serie infinita” di luoghi sensibili, veramente eccessivi e “creativi al massimo”, che portano a rendere impossibile qualsiasi apertura di nuova realtà ludica: e questo abbinato, naturalmente, alla matematica espulsione delle realtà al momento esistenti quando scadranno i “periodi di cosiddetti bonus” che sono stati concessi.

E dove andranno queste aziende visto che sul territorio risulta impossibile spostarsi? E che fine faranno, sopratutto, gli operatori e le risorse che gravitano in questo mondo del gioco pubblico? Forse il Governo, fautore di questa intesa insieme alle istituzioni locali, ha previsto un fantomatico ”piano B” con il quale proteggere queste risorse, proponendo loro qualcosa di “alternativo”?

Certamente ed ovviamente no. Quindi, se ne può tranquillamente dedurre che le normative locali, in qualunque punto della Penisola siano state messe in campo, abbiano di fatto instaurato il famigerato proibizionismo al posto dell’asserita (e sottoscritta) volontà di regolamentare la distribuzione del gioco legale.

Non resta, di conseguenza, ancora una volta che “vivisezionare” l’applicazione del distanziometro: ma sarà veramente una misura efficace e capace di contrastare il gioco problematico od il disturbo da gioco d’azzardo? Secondo chi scrive si è sempre pensato che il distanziometro non sia assolutamente efficace per la tutela dei minori, per i soggetti più influenzabili e, sopratutto, per i giocatori patologici.

Non crea altro che spostamenti e “transumanze” di soggetti da una sala all’altra, inseguendo insieme alla possibilità di giocare in un punto o nell’altro anche l’orario in cui si può giocare: e come dimenticarsi, quindi, delle imposizioni orarie dettate dalle ordinanze dei vari Enti Locali? Perché non si rapporta il gioco pubblico alle regole imposte, per esempio, ai tabaccai? Sembrano assolutamente concepite per occupare capillarmente il territorio con una offerta legale veramente importante. Infatti, oggi, chi compra più le sigarette di contrabbando?

Pubblicato il: 20 dicembre 2017 alle 15:42 - Autore:

Casino Recensione Mobile Visita
888casino
888Casino
88€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
snai casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
Visita
starcasinò
StarCasinò
125 Giri + 1000€
disponibile su mobile
casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
eurobet casino
Eurobet Casino
Esclusivo 1000€ Bonus
disponibile su mobile
titanbet casino
Titanbet Casino
20€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
merkur win casino
Merkur Win Casino
100% fino a 500€
disponibile su mobile
betflag casino
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
disponibile su mobile
netbet casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
Visita
voglia di vincere casino
Voglia di Vincere
50€ Gratis + 1200€
disponibile su mobile
Visita
unibet casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
disponibile su mobile
32red casino
32Red Casino
10€ Gratis + 160€
disponibile su mobile
Visita