Il gioco d’azzardo con le sue luci e le sue ombre

luci e ombre gioco azzardo

Inutile nascondere la testa sotto la sabbia, oppure girarla da un’altra parte: il gioco, in qualunque forma, fa parte del DNA dell’uomo, particolarmente di quello dell’italico popolo. Lo segue dalla nascita e lo accompagna lungo la sua vita con lo scopo primario di intrattenerlo e divertirlo. Il gioco come sano divertimento in fondo è vita: sensazione piacevole quando ci si rapporta ad esso con responsabilità. Con l’andare degli anni, e da quando il Governo centrale ha deciso di renderlo lecito sottraendo il mercato alla criminalità organizzata che sino a quindici anni fa ne deteneva il monopolio a mezzo dei famosi videopoker, il gioco d’azzardo è mutato, evoluto, ha cambiato pelle: sino a diventare quello che è oggi rappresentato dalle apparecchiature da intrattenimento, dall’online, dalle piattaforme che propongono costantemente offerte di prodotti “irrinunciabili per cambiare la nostra vita”.

Quindi, dal puro e sano intrattenimento il gioco è passato ad una sorta di mezzo “per diventare ricchi” e per rendere soddisfacente la vita di qualcuno che la vita soddisfacente non ce l’ha, mettendo in mente di talune persone, particolarmente influenzabili, che quella del gioco poteva essere la soluzione alla “disperazione quotidiana” e che avrebbe potuto risolverla ricercando affannosamente il Bacio della Dea Bendata: da qui, la nascita dopo tanti anni del gioco compulsivo o problematico che non è puro sano intrattenimento, ma devianza e dipendenza che porta disagio e non certo divertimento. Durante gli anni, quindi, prima di arrivare ad oggi, il mondo dei giochi ha avuto uno splendore economico notevole: ha creato professioni inimmaginabili, un giro di affari notevole, ma sopratutto ha creato una miriade di posti di lavoro con le sue imprese di gioco, di produzione di prodotti, di creazione di piattaforme. Di tutto un po’ quello che riguarda il mondo della tecnologia avanzata, sempre in divenire.

Ma con l’espandersi del gioco, naturalmente, si è espanso anche il suo disturbo che sta cogliendo parecchi soggetti e parecchie famiglie trascinandole in una situazione di disperazione, poiché l’abuso del gioco d’azzardo porta alla distruzione dei rapporti personali, affettivi, sociali, professionali: ma fortunatamente tutto questo, nonostante all’opinione pubblica si faccia arrivare un messaggio diverso, tocca un numero sufficientemente limitato di soggetti se si vuole proporzionare alle altre dipendenze “ben maggiori in qualità e numero”. Ma anche se i soggetti fossero limitati, è un risultato indubbiamente negativo che si deve affrontare con mano ferma in modo che il fenomeno non si espanda troppo in là e non diventi, se non lo è già diventato, un problema più che serio.

Da qui, la presa in carico da parte dello Stato di quelle persone che vivono il gioco in modo compulsivo ed inserimento del gioco d’azzardo patologico nei Lea e la legge di Stabilità 2016 ha istituito presso il Ministero della Salute il fondo proprio per il Gap con l’esborso di 50 milioni annui al fine di garantire le prestazioni di prevenzione, cura e riabilitazione delle persone che ne sono affette. Certamente, queste ultime righe che riguardano il disturbo da gioco d’azzardo fanno parte delle zone d’ombra di questo settore: situazioni che vanno affrontate, normalizzate ancor meglio in modo che chiunque si trovi nella sfortunata situazione di essere coinvolto in questo disturbo, vada subito seguito ed accompagnato in un percorso di “completo risanamento”.

Ma le zone d’ombra sono di più delle zone di luce per quanto riguarda il gioco d’azzardo pubblico? É una bella risposta alla quale si vorrebbe rispondere con certezza: ma non siamo in grado di farlo perché non è il nostro compito. Quello che si può dire è che, fortunatamente, vi sono tante persone che hanno “preso” dal gioco belle soddisfazioni, vincite, anche cambiamenti di vita certo: ma questo, purtroppo, non mette la coscienza apposto in relazione a coloro che invece hanno inseguito la famigerata “vincita risolutrice”, investendo tutti i loro averi, ed anche di più magari indebitandosi, ma non ci sono riusciti. Si è convinti, in ogni caso, che il gioco in sé stesso risulta sempre essere zona di luce, di sano divertimento, di intrattenimento giocoso e questo deve continuare a rappresentare e ad essere.

Urge una regolamentazione nazionale equilibrata, però, che tuteli tutti i vari comparti che compongono il settore: ovviamente, per primi, dovranno essere tutelati i giocatori e poi via via tutta la filiera, a concludersi con il territorio ed il sociale. Questa sarà “un’impresa difficile” particolarmente per il novello Governo che si è già schierato in partenza contro il mondo dei giochi, ma che forse mano a mano che entrerà nel profondo dei suoi compiti esecutivi, si accorgerà che del gioco pubblico sia lo Stato centrale che il sociale (per l’occupazione) non può farne a meno.

Quindi, di conseguenza, menti aperte e creatività per una nuova legge, magari rivoluzionaria, magari contraria a tutto quello che sino ad ora è stato fatto dalle precedenti Legislature, ma qualcosa che faccia diventare questo settore, più volte dichiarato colonna portante della nostra economia nazionale, compatibile e sostenibile da tutto il resto della società. Occorre una risposta normativa nazionale: una legge a tutto campo che faccia un po’ d’ordine per le autorizzazioni, il regime concessorio, sanzioni, prelievo fiscale, lotta al riciclaggio. Se il nuovo Esecutivo riuscisse a fare questo sarebbe straordinario e metterebbe fine veramente ad un calvario di slalom tra ordinanze restrittive, fasce orarie, mancati introiti, chiusure di aziende e licenziamento di risorse: tutti ne guadagnerebbero da questo grande colpo di “bacchetta magica”! Chissà se i due schieramenti al Governo, “come un sol uomo” riusciranno in questa particolare battaglia…

Pubblicato il: 17 luglio 2018 alle 15:50 - Autore:

Casino Recensione Mobile Visita
888casino
888Casino
88€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
snai casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
Visita
starcasinò
StarCasinò
125 Giri + 1000€
disponibile su mobile
casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
eurobet casino
Eurobet Casino
Esclusivo 1000€ Bonus
disponibile su mobile
titanbet casino
Titanbet Casino
20€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
merkur win casino
Merkur Win Casino
100% fino a 500€
disponibile su mobile
betflag casino
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
disponibile su mobile
netbet casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
Visita
voglia di vincere casino
Voglia di Vincere
50€ Gratis + 1200€
disponibile su mobile
Visita
unibet casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
disponibile su mobile
32red casino
32Red Casino
10€ Gratis + 160€
disponibile su mobile
Visita