Governo: Ci saranno cambiamenti anche nel settore del gioco

nuovo governo e gioco

Le prime esternazioni del Premier Conte fanno percepire che intende rispettare l’obbiettivo che risulta da ciò che è stato scritto nel contratto del Governo del cambiamento: vuole rispettare gli impegni presi e quanto anticipato agli italiani quando si sono messe le basi serie per il nuovo Esecutivo Giallo-Verde. Certamente, un “colore strano” ed un sodalizio alquanto particolare: ma bisogna pure lasciar “provare” ai due schieramenti ciò che li anima e vedere se riusciranno a portare avanti nel tempo, e con fermezza, le relative idee nell’interesse del popolo italico. Quello che si propongono entrambi è offrire risposte concrete ai cittadini che si aspettano dal Governo una prova di responsabilità.

Ecco, quindi, che il nuovo Premier Conte propone di guardare con un “occhio di favore la nuova squadra di Governo” che vuole perseguire un cambiamento per il nostro Paese: cambiamento che è stato proposto sotto forma di contratto e che contiene tutte le idee e le iniziative che si ritengono necessarie per affrontare le problematiche da risolvere sopratutto in modo trasparente. Forse, questo “nuovo atteggiamento dell’Esecutivo” che si vuole ispirare ad un “contratto scritto” (e per questo “carta canta”) sembrerà alquanto strano ai cittadini, poiché le prassi istituzionali che hanno accompagnato la storia della nostra Repubblica, certamente, non si ispiravano a nulla “di scritto e di annunciato nero su bianco”: ma appunto per questo motivo si parla di cambiamento ed anche forse di una novità.

Quello che in fondo hanno chiesto gli italiani, tramite l’espressione del voto dello scorso marzo, è un cambiamento ed è proprio questo che il nuovo Esecutivo vuole perseguire con tutte le sue forze ed anche con gli sforzi che dovranno essere affrontati da tutta la squadra politica in carica per non deludere i propri elettori da una parte, e per non dare modo di criticarne l’operato a chi praticamente non li ha assolutamente scelti, dimostrando che sono in grado di fare un ottimo lavoro, condiviso da tutti, ma messo in campo per gli interessi mirati solo alla sicurezza del popolo italico. Per arrivare poi, a ciò che interessa chi scrive, si conferma che il contratto di Governo comprende un capitolo interamente dedicato al gioco, argomentazione che dovrà essere affrontata con estrema accortezza e delicatezza essendo il gioco “croce e delizia” di tutti i Governi che hanno preceduto quello Giallo-Verde. Come è ovvio che sia, necessiteranno interventi per misure mirate al contrasto del fenomeno della dipendenza che fa derivare forti danni socio sanitari da un lato, ma anche deve far apprezzare il suo lato economico sano, reale e produttivo.

Gli interventi sui quali agire nell’immediato riguardano: il divieto assoluto di pubblicità e sponsorizzazioni del gioco d’azzardo, trasparenza finanziaria per le società che lo trattano, strategia d’uscita degli apparecchi di gioco e limitazioni alle forme di azzardo con puntate ripetute. Obbligo di utilizzo di una tessera personale per tutelare l’azzardo minorile, imposizione dei limiti di spesa ed, infine, tracciabilità dei flussi di danaro per contrastare l’evasione fiscale e le infiltrazioni mafiose.

Per la nomina dei sottosegretari vi è attesa e voci di corridoio fanno trapelare come possibili i nominativi per i nuovi sottosegretari all’Economia i leghisti Massimo Garavaglia e Alberto Bagnani: chi segue anche poco le vicissitudini del gioco d’azzardo, forse, ricorda che il primo si è occupato di gioco in diverse occasioni nell’ambito della Conferenza Unificata. Altro nominativo che potrebbe mirare ad una possibile delega alla vigilanza sulle Case da Gioco è Nicola Molteni del M5S. Il nominativo del senatore del Pd Franco Mirabelli “circola” per l’Antimafia: lo stesso senatore è sempre stato molto attivo sul fronte del gioco nella passata legislatura dove, sotto la presidenza di Rosy Bindi la Commissione aveva provveduto alla stesura di una relazione sul tema della legalità del gioco.

L’esperienza in questo campo risulta essenziale e prioritaria visto, come detto, la delicatezza dei problemi che vengono coinvolti nell’ambito del gioco d’azzardo e dei casino online. Quindi, nominativi che già si occupavano di queste tematiche, ed anche con particolare interesse ed impegno, saranno senza dubbio utili alla nuova Legislatura che potrà contare così sulla professionalità di politici che si sono espressi attivamente su di un settore così complesso e che coinvolge così tanti interessi a largo raggio. Questo, indubbiamente, sveltirà i tempi di intervento sulle problematiche e la ristrutturazione ed il riordino del mondo del gioco, sempre che il nuovo Esecutivo ne abbia a cuore la risoluzione e non decida, invece, di “depennarlo” per sempre dalle vite quotidiane dei cittadini: conti di bilancio statale, ovviamente, permettendo e studio di nuove strategie per trovare le coperture che necessitano al Governo centrale per gli obbiettivi che lo stesso dovrebbe perseguire.

Pubblicato il: 22 giugno 2018 alle 13:33 - Autore:

Casino Recensione Mobile Visita
888casino
888Casino
88€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
starcasinò
StarCasinò
25€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
snai casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
Visita
eurobet casino
Eurobet Casino
Esclusivo 1000€ Bonus
disponibile su mobile
titanbet casino
Titanbet Casino
20€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
merkur win casino
Merkur Win Casino
100% fino a 500€
disponibile su mobile
betflag casino
Betflag Casino
30€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
netbet casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
Visita
voglia di vincere casino
Voglia di Vincere
50€ Gratis + 1200€
disponibile su mobile
Visita
unibet casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
disponibile su mobile
32red casino
32Red Casino
10€ Gratis + 160€
disponibile su mobile
Visita