Espulsione del gioco sotto la lente di ingrandimento

espulsione del gioco

Ormai, non si contano più le associazioni di categoria che seguono gli imprenditori del gioco pubblico: stanno facendo indagini e ricerche ad oltranza relativamente all’effetto espulsivo di talune Leggi Regionali che, di fatto, hanno costretto le attività ludiche con apparecchiature da intrattenimento a “sparire dal territorio” migrando altrove (ma dove non si sa). Quindi, è più che normale che questa “ferita per il gioco pubblico” si riapra ulteriormente dopo il “caso Domodossola” dove il Consiglio di Stato, a seguito di un ricorso presentato da una società di gioco contro il Comune, ha emesso un’ordinanza che prende in considerazione il rischio che il “distanziometro” possa causare, di fatto, l’espulsione totale del gioco lecito, distribuito con gli apparecchi da intrattenimento, e non solo limitarne l’uso da parte dei giocatori.

Il Consiglio di Stato, di conseguenza, avrebbe affidato all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli una perizia sull’effetto espulsivo per la “verifica dello stato dei luoghi”: compiere ogni accertamento ritenuto utile ai fini di valutare se, tenendo conto della conformazione naturale del territorio e della disciplina urbanistica del Comune di Domodossola, sia attendibile pensare che l’applicazione del cosiddetto “distanziometro” dai luoghi sensibili individuati dalla Legge Regionale del Piemonte, determini che in assoluto non sia possibile la “localizzazione sull’intero territorio comunale degli apparecchi di gioco”.

Sempre il Consiglio di Stato richiede poi di riferire quale sia la percentuale di territorio nella quale tale preclusione sarebbe effettiva. Praticamente, il CdS intende valutare tecnicamente gli effetti della misura restrittiva sul territorio comunale e appurare se, applicando il famigerato “distanziometro di 500 metri, vi sia la possibilità di localizzazione dei congegni di gioco lecito nel Comune”. E questo è ciò che riguarda Domodossola.

Ma non si finisce qui, dopo questo “caso”: infatti, As.Tro invita l’Agenzia ad effettuare le perizie sull’effetto espulsivo della Legge piemontese sul Gioco sia a Torino che a Chieri, poiché il distanziometro previsto da quella normativa ha di fatto “smantellato la rete generalista delle apparecchiature da intrattenimento. Quello che in realtà si è ottenuto è stata l’espulsione del gioco lecito dal territorio piemontese a favore di quello illecito e clandestino che sta “rimpiazzando” i luoghi prima occupati dall’offerta del prodotto di Stato. Sono tutte “evidenze” facilmente esportabili su tutto il perimetro regionale dove non viene più ammessa la presenza del gioco lecito. É senza dubbio da sottolineare l’interesse e l’impegno che le associazioni di categoria stanno mettendo nel coinvolgere “chi di dovere” nella lettura del famoso “effetto espulsivo” di talune Leggi sul Gioco in essere in alcuni territori: Sapar, As.Tro, Sts si stanno tutte impegnando a sollecitare l’interesse su questa argomentazione poiché da tale effetto espulsivo purtroppo dipenda la “vita commerciale” di tantissime aziende e delle loro risorse.

In alcuni territori, e particolarmente ormai si sa, nella Regione Piemonte, ma anche in Emilia Romagna e nella provincia di Bolzano, il “gioco è completamente stato estromesso” e quelle realtà, anche se sarà dura sentirlo, dovranno fare i conti con la sicurezza del territorio e dei propri cittadini, poiché il gioco lecito è stanno letteralmente soppiantato da quello illegale che sta facendo, neanche a dirlo, “affari d’oro”, sottraendo introiti alle imprese di gioco legali ed in possesso della concessione statale ed anche, di conseguenza, all’Erario: e non si tratta ovviamente di cifre irrilevanti. Quindi, i territori che le dette Leggi Regionali volevano proteggere e mettere al sicuro dal gioco problematico, non solo si ritroveranno con lo stesso problema del gioco compulsivo, ma dovranno anche “vedersela con la criminalità organizzata” che, soppiantando il gioco d’azzardo legale con quello illecito, hanno senza ombra di dubbio aggravato la situazione del sociale e territoriale. Questi sembrano essere “i primi veri risultati” delle Leggi Regionali sul Gioco di taluni territori.

É ovvio, naturalmente, che le associazioni di categoria vedendo questi percorsi restrittivi di intralcio al gioco pubblico (e quindi lecito) continuino a monitorare queste particolari situazioni in modo che dalle stesse di evinca in che condizioni sono state messe le imprese di gioco che hanno investito da anni in questo business ritenendolo sicuro, protetto e lecito. Certamente, si può dire che questi imprenditori ed operatori del settore ludico non siano stati gran ché ricompensati dei loro sforzi e dei loro sacrifici sopratutto da chi (Stato) ha messo a disposizione concessioni ed autorizzazioni profumatamente pagate che oggi, dispiace veramente sottolinearlo ancora una volta, valgono veramente molto poco. E questo sia da un punto di vista di tutela degli investimenti intrapresi, sia da un punto di vista psicologico visto che oggi essere una famigerata “riserva di Stato” sembra non significare più di tanto: e la criminalità organizzata, che detiene il potere di una parte del gioco d’azzardo, lo sa proprio bene!

Pubblicato il: 9 luglio 2018 alle 10:08 - Autore:

Casino Recensione Mobile Visita
888casino
888Casino
88€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
snai casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
Visita
starcasinò
StarCasinò
125 Giri + 1000€
disponibile su mobile
casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
eurobet casino
Eurobet Casino
Esclusivo 1000€ Bonus
disponibile su mobile
titanbet casino
Titanbet Casino
20€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
merkur win casino
Merkur Win Casino
100% fino a 500€
disponibile su mobile
betflag casino
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
disponibile su mobile
netbet casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
Visita
voglia di vincere casino
Voglia di Vincere
50€ Gratis + 1200€
disponibile su mobile
Visita
unibet casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
disponibile su mobile
32red casino
32Red Casino
10€ Gratis + 160€
disponibile su mobile
Visita