Divieto di pubblicità al Gioco: Lega Basket preoccupata

divieto pubblicita gioco lega basket

Pare che non vi sia un solo segmento del gioco che condivida quanto contenuto nel Decreto Dignità messo in campo con solerzia dal novello Esecutivo e che tarpa le ali (e non poco) ai programmi ed agli investimenti che gli addetti ai lavori avevano preventivato per pubblicizzare le proprie iniziative e per comunicarle ai giocatori. Si vedono, di conseguenza, tutte le “strade chiuse” per poter veder concretizzati gli sforzi profusi per proporre “offerte” che sono il “veicolo principe” per il business delle scommesse. A tutte le voci che in questi giorni hanno contornato questo divieto di pubblicità al gioco d’azzardo si aggiunge anche quella della Lega Basket Serie A che condivide la preoccupazione della Lega Calcio Serie A relativamente al divieto.

Ci si aspettava qualche intervento dal novello Esecutivo: ma, certamente, non uno così veloce e spartano come il Decreto Dignità che, se può essere di “soddisfazione”, fa discutere quasi in ogni sua parte a prescindere dai provvedimenti contenuti per il gioco d’azzardo. Naturalmente, anche il Basket si allinea all’impegno che si deve profondere nei confronti del gioco problematico, ma non ritiene che le misure di divieto che si stanno imponendo siano portatrici di un reale contributo a combattere la ludopatia, ma che arrivino semplicemente a raggiungere la conseguenza di influire negativamente sui bilanci dei club della Serie A e di qualsiasi comparto, ovviamente. Il dictat del Decreto che prevede lo stop alla promozione dei giochi, e che comprende anche le sponsorizzazioni sportive, sarà un duro colpo da digerire per gli addetti ai lavori.

É del tutto naturale che ogni società abbia preventivato investimenti e siglato accordi di sponsorship e partnership con aziende del betting: quindi, la Lega Basket Serie A mette in luce come il divieto nuocerebbe non solo ai club, ma anche alla stessa Lega. Oltre tutto bisogna ricordare che, per la prima volta nella sua storia, la Lega ha assegnato i diritti betting della Serie A sul territorio italiano e questo per due stagioni ad un operatore molto importante della comunicazione. L’obbiettivo di questa operazione si racchiude nel proporre la pratica del betting nel proprio campionato in modo più responsabile e trasparente al fine ultimo di combattere il continuo espandersi di operatori illeciti, e quindi non autorizzati, alla raccolta: ed anche per opporsi in modo risoluto al diffondersi del gioco sommerso e clandestino che, inutile nasconderlo, ancora esiste “vivo e vegeto” nel mondo dello sport, qualunque questo sia, purtroppo. E le cronache a volte ne danno riferimento. L’obbiettivo della Lega Basket Serie A resta questo, poiché la stessa è convinta che il contenuto pubblicitario possa accrescere la visibilità degli incontri, contribuendo alla crescita di questo comparto economico che in altri Paesi vanta interessi nettamente superiori a quelli del nostro Paese.

É altrettanto chiaro che in riferimento all’emanazione del Decreto Dignità, ed al relativo divieto di pubblicità al gioco ed alle scommesse, la Lega Basket è assolutamente disponibile, nell’immediato, a partecipare al tavolo di lavoro che la Lega Calcio Serie A si auspica si possa concretizzare con tutte le parti interessate: l’obbiettivo è chiaramente quello di discutere ed eventualmente rivedere il provvedimento appena approvato dal nuovo Esecutivo Giallo-Verde e studiare, valutare e mettere in campo soluzioni adatte e concrete che possano combattere in modo realistico la dipendenza od il disturbo da gioco d’azzardo, garantendo sopratutto il livello di occupazione di questo settore.

E siccome “ogni testa è un piccolo mondo” si può, senza ombra di dubbio, evidenziare che se sono tutti scontenti del contenuto relativo al divieto del gioco d’azzardo nel Decreto Dignità, qualcuno contento di questo “elaborato” c’è ed è l’UISP, Unione Italiana Sport per Tutti. Si plaude al suo contenuto ed il suo Presidente sintetizza il proprio pensiero con la frase: “Bene il divieto di qualsiasi forma anche indiretta di pubblicità relativa ai giochi o scommesse con vincita in danaro e bene anche dal 1° gennaio il divieto delle sponsorizzazioni”. Poche parole, ma a tutto-campo che fanno comprendere quanto sia di interesse il Decreto di Luigi Di Maio e con quanta soddisfazione sia stato accolto da “questa parte dello sport”.

Da parte dell’Uisp si continua a sottolineare come il gioco debba avere la sua funzione di “pratica sociale” per costruire scambi culturali e legami, conoscenze, promozione del territorio e buone relazioni: tutto il resto che gravita attorno al “sano gioco” è un di più e non rappresenta certamente il gioco e neppure il motivo per il quale è stato reso ufficiale e legale. Dall’inizio della campagna lanciata nel 2012 “Mettiamoci in gioco” la Uisp vi ha aderito come unico Ente di Promozione Sportiva, tra i quindici riconosciuti dal Coni: l’associazione, con il suo operato, cerca di sensibilizzare l’opinione pubblica, con una serie di progetti messi in campo in tanti territori della Penisola, sulle conseguenze sanitarie ed economiche del gioco d’azzardo e per avanzare proposte di intervento normativo. Per questo l’Uisp si dichiara alquanto soddisfatto del Decreto Dignità, poiché è una delle risposte che si attendeva dal neo Governo.

A chiusura di queste righe e per riferire esclusivamente un altro commento al divieto di pubblicità del gioco, si vuole riferire quello del Presidente della Regione Campania che laconicamente si esprime così: “Del Decreto Dignità varato dal Governo, nella sua interezza, alcune cose mi convincono ed altre meno. Mi convince e trovo molto giusta la messa al bando della pubblicità per il gioco d’azzardo. É una forma di civiltà che si sarebbe potuta fare anche prima”. Quindi, un altro parere favorevole all’elaborato del vice Premier Di Maio e per riferire con rispetto le varie opinioni che si sono succedute dopo l’emissione del Decreto Dignità.

Pubblicato il: 26 luglio 2018 alle 13:43 - Autore:

Casino Recensione Mobile Visita
888casino
888Casino
88€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
snai casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
Visita
starcasinò
StarCasinò
125 Giri + 1000€
disponibile su mobile
casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
eurobet casino
Eurobet Casino
Esclusivo 1000€ Bonus
disponibile su mobile
titanbet casino
Titanbet Casino
20€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
merkur win casino
Merkur Win Casino
100% fino a 500€
disponibile su mobile
betflag casino
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
disponibile su mobile
netbet casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
Visita
voglia di vincere casino
Voglia di Vincere
50€ Gratis + 1200€
disponibile su mobile
Visita
unibet casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
disponibile su mobile
32red casino
32Red Casino
10€ Gratis + 160€
disponibile su mobile
Visita