ADM richiede collaborazione tra Governo ed imprese di Gioco

collaborazione governo gioco

In tutto quel caos che ancora oggi “vive e staziona” nel mondo del gioco d’azzardo pubblico, bisogna tenere presente che si deve trovare una comunione di intenti tra Governo, imprese di gioco e Agenzia delle Dogane e dei Monopoli in modo che, prima di tutto, si trovi una linea concreta per la tutela del gioco legale, per i giocatori che vi si rivolgono ed automaticamente per Adm. La troppa “carne al fuoco” che sta sulla “griglia” delle decisioni Regionali e comunali, compresa anche l’emanazione del Decreto Dignità, hanno creato e stanno creando una confusione infinita che sta portando “allo sfinimento” tutta la filiera, mettendo senza ombra di dubbio in crisi il settore completo con le sue aziende ed i suoi addetti ai lavori. É finito il tempo che ognuno fa per sé (per la tutela o meno dei propri territori), l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli chiede a gran voce unità di intenti al Governo ed all’industria del gioco per andare avanti con il percorso del gioco lecito che, altrimenti, corre il rischio di arenarsi od addirittura di sparire nei meandri delle ordinanze restrittive.

Con questa premessa, si deve riferire dell’assemblea pubblica di Sistema Gioco Italia dove il responsabile di Adm esordisce con una metafora che “ci piace” riferire: “Se hai in mano un martello i problemi che vedi davanti a te sono tutti chiodi” il che si presume voglia significare che bisogna che il Governo centrale abbia in mano gli strumenti più adatti ed efficaci possibile per poter riordinare il gioco è dare ad esso una dimensione sostenibile da tutti i punti di vista. Ci vuole naturalmente tanta voglia di collaborare insieme, ognuno deve fare la propria parte cercando di metterla al servizio delle altre strutture che hanno il compito di prendere decisioni nazionali, trasparenti e funzionali in modo da consentire al gioco online di “continuare a vivere”, continuare a dare soddisfazioni ad una certa parte di cittadini, mettere gli imprenditori del settore in grado di programmare investimenti (e richiamarne magari dall’estero) ed immettere, di conseguenza, risorse nelle casse dell’Erario.

Questo è il compito di coloro che “formano una sorta di forza congiunta a favore della sistemazione del gioco”, altrimenti veramente non si riuscirà ad andare da nessuna parte. Adm, in questa conferenza, si è resa disponibile ad offrire studi, dati, analisi che mettano in luce in modo più efficace e trasparente la realtà del comparto del gioco pubblico. In questi ultimi anni, il percorso di Adm si è sempre orientato in questa direzione e lo scorso anno ha finanziato, con questo scopo, uno studio particolareggiato sul fenomeno del gioco e sulle attitudini dei giocatori: da questo elaborato sono emersi punti alquanto interessanti. Per esempio, che i giocatori ritenuti problematici sono circa 1,4 milioni, mentre un altro punto fa emergere che 1,5 milione di giocatori risultano a rischio.

Questo, ovviamente, significa che il problema c’è, esiste ed è inutile fare “gli struzzi” e mettere la testa sotto la sabbia perché questi sono dati da rispettare ed assolutamente comprovati. Un’altra osservazione, che si estrapola dallo studio è la prevalenza di giocate su Awp, la percentuale supera il 50%, sulle Vlt arriva al 33% e poi sulle scommesse virtuali per un 11% circa. E questi dati, di conseguenza, sono stati messi a disposizione da parte dell’Agenzia delle Dogane nell’assemblea di Sgi, la Federazione di filiera dell’industria del gioco di Confindustria: e sono dati da tenere ben presenti insieme a qualche altro importante rilievo. Per esempio, emerge che il cosiddetto “distanziometro” non è così efficace a tutela dei giocatori problematici e sembra andare “in direzione contraria” allo scopo per cui è stato creato: i giocatori a rischio tendono ad allontanarsi il più possibile da casa per non farsi vedere, quindi, sono già assolutamente disponibili a spostarsi per salvaguardare la propria immagine e spostarsi per il distanziometro non è un problema realistico, né un deterrente per non farli avvicinare ad altre apparecchiature da intrattenimento.

Diverso è, invece, “trattare” una offerta di gioco che sia completamente inaccessibile ai minori e dove sia possibile vietarne l’accesso ai giocatori patologici a seguito dell’identificazione: questo è un deterrente utile e si può realizzare. Ma per arrivare a ciò, servono politiche di un certo tipo, da attuare a livello nazionale, poiché la frammentazione normativa che è stata generata dalle ordinanze restrittive o dalle Leggi Regionali, non può assolutamente aiutare a contrastare il gioco problematico. La base, in ogni caso, è sempre quella di essere uniti e, sempre uniti, andare nella medesima direzione che, principalmente, deve intendersi quella di “tenere in piedi il presidio dell’offerta legale” ed evitare che i giocatori possano avere l’accesso a strade che portano al gioco illegale: strade che, indubbiamente, vanificherebbero qualsiasi impegno o sforzo profuso.

A sostegno di questi percorsi, secondo Adm, serve innanzitutto un rafforzamento dei controlli sulle attività ludiche e nel contrastare l’illegalità: da parte di Adm stessa ci si impegna ad aumentare il personale preposto ai controlli, ma anche il numero delle ispezioni grazie alla introduzione di strumenti innovativi che vanno ad arricchire “la citata cassetta degli attrezzi”, e che si ritengono aggiuntivi al “solo martello”, e che potranno essere utilizzati con una strategia complessiva avente per obbiettivo quello di mantenere in vita il gioco pubblico, e quindi lecito. La sostenibilità sociale sarà un altro scopo da raggiungere: tutto fa parte di un impegno più grande, ma univoco, che va portato avanti da Adm, dal Governo e dall’industria dei giochi. E pare poco per cominciare a ricostruire?

Pubblicato il: 31 luglio 2018 alle 14:04 - Autore:

Casino Recensione Mobile Visita
888casino
888Casino
88€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
snai casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
Visita
starcasinò
StarCasinò
125 Giri + 1000€
disponibile su mobile
casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
eurobet casino
Eurobet Casino
Esclusivo 1000€ Bonus
disponibile su mobile
titanbet casino
Titanbet Casino
20€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
merkur win casino
Merkur Win Casino
100% fino a 500€
disponibile su mobile
betflag casino
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
disponibile su mobile
netbet casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
Visita
voglia di vincere casino
Voglia di Vincere
50€ Gratis + 1200€
disponibile su mobile
Visita
unibet casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
disponibile su mobile
32red casino
32Red Casino
10€ Gratis + 160€
disponibile su mobile
Visita