Pai Gow Poker: Informazioni e regole ufficiali

pai gow pokerIl gioco del pai gow poker è uno dei più antichi giochi d’azzardo. Ai giorni nostri questo gioco è diffuso in tutti i casinò terrestri mondiali ed in tutti i casino online italiani dotati di regolare licenza AAMS. Conoscere il gioco è fondamentale per poterci giocare al meglio. In questa pagina hai la possibilità di leggere la guida completa al gioco del pai gow poker e di consocere ogni singolo aspetto di questo divertimento. La nostra guida è assolutamente completa e ti illustra la storia, le varie modalità per giocare e le regole ufficiali. Insomma se volevi consocere il gioco del pai gow poker, questa pagina è davvero adatta a te. Qui sotto hai tutte le informazioni sul gioco del pai gow poker che stavi cercando.

 

GLI ALTRI GIOCHI DA CASINO

 

Lista dei Casino Online con Il Pai Gow Poker

Casino Recensione Mobile Visita
888casino
888Casino
20€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
snai casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
Visita
starcasinò
StarCasinò
125 Giri + 1000€
disponibile su mobile
casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
betfair casino
Betfair Casino
25€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
eurobet casino
Eurobet Casino
Esclusivo 1000€ Bonus
disponibile su mobile
betflag casino
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
disponibile su mobile
merkur win casino
Merkur Win Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
titanbet casino
Titanbet Casino
20€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
netbet casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
Visita
voglia di vincere casino
Voglia di Vincere
50€ Gratis + 1200€
disponibile su mobile
Visita
unibet casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
disponibile su mobile
32red casino
32Red Casino
10€ Gratis + 160€
disponibile su mobile
Visita

 

La storia del Pai Gow Poker

Il Pai Gow Poker è un’affascinante variante del poker classico, in cui il giocatore sfida il banco in una doppia puntata, provando a vincere tutto. Il nome trae origine dal Pai Gow o domino cinese, uno dei giochi d’azzardo orientali più antichi. Il Pai Gow che, in italiano, potrebbe essere tradotto con la frase “totalizza un nove”, era già diffuso in Cina prima dell’anno Mille. Giocato con le tessere del domino, il Pai Gow era molto in voga sotto la dinastia imperiale Song, i cui imperatori regnarono per oltre tre secoli a partire dal 960 d.C.

Nel 1985 a Sam Torosian, proprietario della sala da gioco californiana Bell Card Club, venne l’idea di americanizzare il Pai Gow, anche per richiamare i numerosi giocatori di origine cinese, ormai trasferiti negli States, che continuavano a cimentarsi con il loro gioco tradizionale. Il signor Torosian sostituì le 32 tessere del domino con un mazzo di carte francesi, facendo nascere quella che, a distanza di più di 30 anni, è una delle varianti di poker più giocate sia nei casino terrestri che in quelli online.

La storia del Pai Gow Poker sarebbe incompleta se, nel parlare della sua nascita, si evitasse di raccontare la triste sorte toccata al suo inventore. Una consulenza legale un po’ approssimativa e il conseguente copyright errato, non hanno mai permesso al signor Torosian di reclamare la paternità del gioco. Così lo sfortunato californiano non ha ricevuto un solo dollaro derivante dai diritti sul Pai Gow Poker, mentre il gioco del quale egli aveva intuito il potenziale, scrivendone le regole, spopolava in tutti i casino americani prima e negli online casino di internet in seguito.


Le regole del gioco del Pai Gow Poker

Il regolamento del Pai Gow Poker prevede la sfida di ogni singolo giocatore contro il banco. Nato da principi tratti dal manuale del Pai Gow, adattati all’impiego di un mazzo di carte da poker, il gioco è molto diverso dal Poker classico, che mette in competizione i partecipanti al tavolo l’uno contro l’altro, e da altre popolari varianti come il Texas Hold’em Poker.

Una mano di Pai Gow Poker si gioca decidendo l’entità della puntata da scommettere contro il banco. Su uno stesso tavolo, nei casino terrestri, è prevista la presenza contemporanea di massimo 6 giocatori. Naturalmente, in ogni mano, ciascuno di loro starà giocando la sua personalissima sfida contro il banco. Al consueto mazzo da 52 carte viene aggiunto un Jolly che, stando alle regole del Pai Gow Poker, può entrare in gioco ed essere utilizzato soltanto per la trasformazione in un Asso e se è determinante per completare una scala, un colore o la scala colore.

I punteggi che è possibile totalizzare sono uguali a quelli del poker con 52 carte, dove un full house vale di più del colore. L’unica differenza sta nella scala minima dall’Asso al 5 che, nel Pai Gow Poker, è considerata come la seconda più potente, subito dopo la scala massima che va dal 10 all’Asso. Il punto minimo è rappresentato da una coppia mentre, in assenza di punti, vince il giocatore che mostra la carta più alta. La scala reale, inoltre, non è il punto più importante ma, a differenza di quanto avviene nel poker classico, questa può essere battuta da una combinazione formata da 4 Assi più il Jolly. Entrambi i punti sono davvero molto rari e, in più di un caso, vengono premiati dai casino con Jackpot dedicati. Giocando a Pai Gow Poker si hanno, infatti, soltanto 0.00000732 probabilità su 100 di chiudere una combinazione con 4 Assi più il Jolly, mentre la scala colore o la scala reale si finalizzano 0.0013686 volte su 100. Come tutti i giochi da casino, anche il Pai Gow Poker strizza un occhio al banco, al quale viene assegnata la vittoria in caso di valore pari della mano tra il giocatore e il mazziere.

Prima che il dealer cominci a distribuire le carte, tutti i giocatori di Pai Gow Poker presenti al tavolo dovranno decidere il valore della propria puntata. La valutazione su quanto scommettere non può essere fatta dopo aver visto la mano o almeno una parte delle carte a disposizione. L’obbligo di scommettere al buio è, sicuramente, per il banco il vantaggio più grande ma anche una caratteristica che aggiunge tanta adrenalina extra a questo bellissimo gioco.

Una volta piazzate le puntate, il mazziere al tavolo di Pai Gow Poker distribuisce le carte. Ciascun giocatore ha diritto ad un totale di sette carte, per entrare nella fase centrale e decisionale del gioco. Eseguendo le sue valutazioni, infatti, deve formare due diversi mazzi, uno da 2 (mano anteriore) e uno da 5 carte (mano posteriore) che serviranno entrambi per sfidare il banco. Il giocatore può decidere come organizzare i due mazzi in autonomia, a seconda della strategia di gioco impiegata e della sua esperienza. L’unico vincolo è dato dal valore delle mani: con il mazzo da 5 carte non si può totalizzare un punto inferiore a quello chiuso con le due carte. Ad esempio, se le due carte del mazzo piccolo sono due Assi, il punto massimo possibile, nelle altre cinque carte ci dovrà necessariamente essere almeno una doppia coppia mentre, per regolamento del Pai Gow Poker, non sono consentite coppie inferiori ai due Assi.

Il Pai Gow Poker è molto apprezzato anche perché, a dispetto della semplicità del suo regolamento, è un gioco lento, piacevole e di strategia. Quando il giocatore ha finito di organizzare le sue carte, tocca al banco valutare le proprie 7 carte, da dividere in 2 + 5. Terminata la sua azione, il mazziere scoprirà le sue carte e chiederà al giocatore di fare lo stesso. A questo punto, i possibili scenari possono essere tre. Nel migliore dei casi, il giocatore batte il banco sia con il mazzo da 2 carte che non quello da 5, vincendo il doppio della sua puntata. In caso di pareggio – quando il giocatore perde equivalentemente o la mano da 2 o da 5 carte – il banco restituisce la puntata. Se il banco vince entrambe le mani, il giocatore perde l’importo scommesso. Come anticipato, nel Pai Gow Poker il banco ha un leggero ma significativo vantaggio, perché vince a parità di punto totalizzato, sia con il mazzo da 2 carte che con quello a 5 carte.

Per vincere a Pai Gow Poker la fortuna è sicuramente necessaria ma, in molti casi, l’abilità del giocatore e la sua capacità di mettere sul tavolo strategie vincenti, sono fattori ancora più importanti della dea bendata. Un giocatore bravo e abile a calcolare le probabilità di vincita di ogni mano, farà la differenza sul medio e lungo periodo ma non sul singolo colpo perché, naturalmente, le leggi matematiche hanno bisogno di lunghe sessioni di gioco per dimostrarsi efficaci. Le possibili combinazioni nell’organizzazione della mano anteriore a 2 carte e di quella posteriore a 5 carte, sono molteplici, anche considerando il vincolo che impone alla mano anteriore un valore minore rispetto a quello della mano posteriore. Valutando le carte ricevute, il player potrà decidere di giocare una mano conservativa, mirando minimo al pareggio o di osare, provando a battere il banco in entrambe. In questa ottica, una mano posteriore (a 5 carte) debole significa quasi sempre la perdita totale della puntata, visto che la mano posteriore deve essere comunque più forte di quella a 2 carte.

Attualmente il Pai Gow Poker è nell’offerta dei giochi da tavolo di molti dei migliori casino terrestri del mondo. Per piazzare puntate ai tavoli più importanti e con limiti elevati, è fondamentale non essere dei principianti, se si vogliono avere chance di vittoria. Un buon allenamento online, dove si trovano occasioni per giocare a Pai Gow Poker anche gratis nei casino italiani con licenza AAMS, è d’obbligo per poter competere al tavolo verde da protagonisti.


Giocare al Pai Gow Poker nei casino online

Dai più esclusivi casino del pianeta, il Pai Gow Poker si è trasferito in internet, dove può essere giocato dal grande pubblico di utenti degli online casino italiani con licenza AAMS. Quasi tutte le più popolari piattaforme di gioco propongono una o più varianti online di Pai Gow Poker. Solitamente il Pai Gow Poker online è proposto in formato videopoker, dove il giocatore scommette contro il computer e le vincite sono direttamente proporzionali sia al valore della puntata piazzata, sia al punto totalizzato. Qualche moderno casino online propone il Pai Gow Poker anche in versione live e accoglie il player direttamente in una vera sala da gioco.

In formato videopoker il Pai Gow si trova anche in diverse varianti che prevedono Jackpot o premi legati all’occorrenza di una carta bonus o “holy card”. Anche se le tecniche e le strategie da applicare nel dividere le carte in due mazzi sono simili a quelle utilizzate dal vivo dai giocatori più vincenti, nel videopoker online proposto dalle piattaforme più celebri, entrano in gioco altri fattori. Il payout della singola macchina che rappresenta quale percentuale di vincite, mediamente, elargisce il videopoker in relazione al volume di puntate effettuate, diventa qui un aspetto fondamentale che i giocatori esperti riescono a valutare e, all’occorrenza, utilizzare a loro favore. Un bravo player di online casino, infatti, tiene conto delle partite già effettuate e, ovviamente, del bankroll che ha a disposizione, decidendo il valore di ogni singola puntata soprattutto in funzione delle probabilità di vincita che pensa di avere, considerando proprio il payout del gioco.


Giocare al Pai Gow Poker da dispositivi mobile

Il Pai Gow Poker si dimostra un fenomenale intrattenimento anche online. Il titolo è disponibile in molte delle App per smartphone e tablet degli online casino che recensiamo su Casinoguru.it. Le App sono scaricabili dagli online store o, in molti casi, dai siti ufficiali degli online casino e possono essere installate su tutti i dispositivi con sistemi operativi Android, IOS, Blackberry o Windows Mobile.

Oltre a sperimentare il Pai Gow Poker, gli utenti hanno possibilità, anche da App, di tenere sotto controllo il proprio conto gioco, di accedere a tutti gli altri titoli a disposizione sulla piattaforma o di versare e prelevare, utilizzando i canali soliti, come il trasferimento bancario o l’accredito su carta di credito, gestiti con protocolli completamente sicuri. Giocare a Pai Gow Poker da App mobile è un’opzione che, talvolta, ricompensa i giocatori anche con bonus esclusivi, dedicati proprio agli utenti delle App online. I pochi comandi necessari per gestire le fasi di gioco, pensati per facilitare l’azione dei player che scommettono da touch screen, sono solitamente molto essenziali e precisi. Con qualche mossa la mano viene composta e la sfida al banco può partire, anche senza un computer.