Scala 40 – Informazioni e regole del gioco

scala 40Il mondo della scala 40 è sempre un mondo fatto di divertimento. Non devi sottovalutare questo famoso gioco che oggi è disponibile anche nella versione online giocabile nei migliori siti italiani legali AAMS. Grazie a questa pagina, che poi è una guida al gioco della scala 40, potrai conoscere a fondo questo divertente mondo, conoscendo i migliori siti legali aams dove puoi giocare con la scala 40 su internet. Il nostro impegno nel farti scoprire e capire a fondo il mondo della scala 40 su internet è massimo. I nostri esperti hanno raccolto per te qui sotto i migliori consigli che possono aiutarti a giocare a scala 40 nel miglior modo possibile. Guarda cosa abbiamo da dirti e scopri la semplicità di giocare alla scala 40 online sul tuo sito legale preferito.

I MIGLIORI SITI PER GIOCARE A SCALA 40

Casino Recensione Mobile Visita
888casino
888Casino
20€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
snai casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
Visita
starcasinò
StarCasinò
125 Giri + 1000€
disponibile su mobile
casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
betfair casino
Betfair Casino
25€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
eurobet casino
Eurobet Casino
Esclusivo 1000€ Bonus
disponibile su mobile
betflag casino
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
disponibile su mobile
merkur win casino
Merkur Win Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
titanbet casino
Titanbet Casino
20€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
netbet casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
Visita
voglia di vincere casino
Voglia di Vincere
50€ Gratis + 1200€
disponibile su mobile
Visita
unibet casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
disponibile su mobile
32red casino
32Red Casino
10€ Gratis + 160€
disponibile su mobile
Visita

 

ALTRI GIOCHI ALTERNATIVI

 

La storia della Scala 40

La Scala 40, uno dei giochi di carte più diffusi del nostro Paese, ha origine dal Ramino, passatempo nato in Oriente e capace di imporsi soprattutto nel Regno Unito. Sembra siano stati alcuni giocatori provenienti dai Paesi dell’Europa dell’Est ad introdurre in italia la Scala 40 nei primi anni ’20. Con il passare del tempo, questo gioco è riuscito a sostituire, tra i passatempi più amati, un “must” come il ramino. Il successo della Scala 40 ha anche favorito la diffusione di giochi quali Gin e Wist, simili nel calcolo dei punteggi, nelle carte impiegate e nelle modalità di apertura. La “famiglia” di giochi nei quali è inserita la Scala 40 comprende anche Canasta e Burraco.


Le regole del gioco della Scala 40

Se non hai mai avuto occasione di giocare a Scala 40, tieni presente che questo passatempo, oltre a divertire, non risulta inutilmente complicato. Se una certa attenzione, e una buona memoria, sono elementi sicuramente utili per vincere le partite, non deve essere trascurata la componente fortuna, che regala alla Scala 40 una buona dose di imprevedibilità. L’obiettivo di questo gioco, al quale possono prendere parte da 2 a 6 giocatori, è quello di eliminare in successione gli avversari. Tale evento ha luogo quando questi ultimi si trovano a superare una determinata soglia del punteggio, stabilita prima di iniziare a giocare. Ai fini dello stesso punteggio vengono prese in considerazione le carte che i partecipanti hanno in mano alla conclusione di ogni partita; a ciascuna carta è attribuito uno specifico valore. Pertanto, per poter vincere dovrai ritrovarti per primo senza carte in mano realizzando quella che, nel gioco in questione, viene denominata “chiusura”. Quando una partita vede all’opera quattro partecipanti, è possibile procedere ad una divisione in due squadre.

Se desideri dare il via ad una sfida a Scala 40 con i tuoi amici dovrai avere a disposizione 2 mazzi di carte francesi, ciascuno dei quali formato da 52 carte e da 2 Jolly. Per scegliere il giocatore cui spetterà il ruolo di mazziere, a turno ogni partecipante dovrà pescare una carta da uno dei due mazzi. Chi troverà la carta dal valore più alto sarà proclamato mazziere, e inizierà il suo compito distribuendo le carte. I mazzieri successivi saranno scelti procedendo in senso orario.

I giocatori riceveranno 13 carte coperte (anche nella distribuzione si procederà in senso orario). A quel punto verrà posta sul tavolo una carta scoperta, che rappresenterà la prima del “pozzo”, ossia il mazzo nel quale si accumuleranno le carte scartate nel corso della partita di Scala 40. Le carte rimanenti formeranno un altro mazzo da posizionare, coperto, accanto al pozzo; a tale mazzo è assegnato il nome di “tallone”.

Terminate queste operazioni preliminari, ad iniziare la partita di Scala 40 sarà il giocatore seduto alla sinistra del mazziere. A tale giocatore spetteranno 3 azioni, da eseguire in sequenza. Se sei tu a dover agire per primo pesca una carta dal tallone e inseriscila nel gruppo di carte che hai in mano. Procedi calando alcune di queste carte; potrai farlo solamente se avranno dato luogo a sequenze o combinazioni (note anche come “giochi”). Così facendo realizzerai la cosiddetta “apertura”. Ricordati che non potrai utilizzare il Jolly, ammesso esclusivamente nell’apertura previo accordo con gli altri partecipanti. Concludi questa fase scartando una carta, mettendola scoperta nel pozzo.

Non sempre è possibile, per il primo giocatore, effettuare l’apertura, in quanto le carte assegnate inizialmente sono assegnate unicamente dalla sorte. Non riuscendo ad aprire dovrai limitarti a pescare una carta dal “tallone”, e a calarne una nel “pozzo. Se la carta appena pescata non ti sarà di alcuna utilità potrai scartarla; in caso contrario sarà un’altra la carta da calare e porre scoperta sul tavolo.

Nella Scala 40, per effettuare l’apertura le carte calate dovranno quantomeno raggiungere 40 punti; prenderemo in esame nel dettaglio la procedura di assegnazione del punteggio tra qualche riga. Per ora limitati a considerare che potrai raggiungere tale soglia con un tris, un quatris, o con scale formate da carte dello stesso colore.

Chi ha aperto potrà pescare carte dal tallone e dal pozzo; avrà anche l’opportunità di inserire le carte possedute su sequenze e combinazioni presenti sul tavolo dagli altri partecipanti. Infine, sarà suo diritto sostituire il Jolly (la “matta”), eventualmente utilizzato dagli altri giocatori per ottenere una combinazione, con la carta esatta, impiegando poi lo stesso jolly per calare ulteriori giochi.

Se l’apertura è una fase determinante del gioco della Scala 40, altrettanta attenzione deve essere dedicata alla “chiusura”. Questa si verifica se, una volta che avrai calato più combinazioni sul tavolo, ti ritroverai solamente con una carta da scartare nel pozzo. A questo punto non rimarrà altro che conteggiare le carte in mano agli altri giocatori, sommando il loro valore al punteggio generale.

Esaminando nel dettaglio proprio i valori riconosciuti alle diverse carte della Scala 40, occorre indicare come queste ultime mantengano quello “nominale”. Alle figure vengono assegnati 10 punti, mentre l’asso può assumere valore 1 o 11 in base a dove verrà posizionato. Per quello che concerne i jolly, il loro valore sarà uguale a quello della carta che si trovano a sostituire.

Da quanto visto finora appare chiaro come la Scala 40 rappresenti un gioco di combinazioni e, per questo motivo, per vincere dovrai acquisire una certa abilità nel raggruppare le carte a tua disposizione. Ricordati, infatti, che il tuo obiettivo sarà “liberartene” prima dei tuoi avversari. Esistono due tipologie di combinazioni. Della prima fanno parte gruppi di carte che presentano valori identici, ma appartengono a semi diversi. Perché si possa parlare di combinazione, in questo caso, è necessario possedere almeno 3 carte dello stesso valore, tutte di semi diversi. Questo significa che nella Scala 40 non viene ritenuto valido, ad esempio, un tris formato da un “4” di cuori e da due “4” di quadri. Al contrario, avrò diritto ad essere conteggiato un tris composto da un “4” di fiori, uno di quadri e uno di cuori. Il secondo tipo di combinazioni è rappresentato da scale crescenti di carte appartenenti al medesimo seme. Anche in questo caso le carte minime da utilizzare sono tre, ma potrai anche calare combinazioni di quattro o cinque carte. Se ti ritroverai in mano una sequenza formata da sei carte sarai costretto a dividere la combinazione in due sequenze da tre carte ciascuna. Questa procedura deve essere adottata anche quando, nel corso di una partita a Scala 40, si desidera “attaccare” le carte in mano a scale di 5 carte già presenti sul tavolo.

Una volta che il primo partecipante avrà terminato la sua giocata, la mano passerà al secondo giocatore, che troverà a sua disposizione, oltre alle carte del tallone, anche la carta scartata dal giocatore precedente. Se non è stata ancora effettuata l’apertura, per poter impiegare la carta scartata sarà obbligato a farlo contestualmente.

In seguito, il giocatore di mano avrà modo di pescare, a sua scelta, sia dal tallone che dal tavolo. È fatto divieto di scartare una carta quando quest’ultima ha la possibilità di essere attaccata ad una delle combinazioni presenti; esiste un’unica eccezione a tale regola, ossia nella fase di chiusura della partita.

Per quanto improbabile, la dea bendata potrebbe consentirti, durante il turno di apertura di Scala 40, di avere in mano le combinazioni necessarie per aprire e chiudere la partita nello stesso turno. Si parla, in tal caso, di “chiusura in mano”, l’unico momento in cui è possibile operare un’apertura senza dover tenere in considerazione la regola dei 40 punti.

Se nel corso della partita le carte del tallone dovessero esaurirsi, il mazziere prenderà in mano tutte le carte del pozzo e le capovolgerà per formare un nuovo tallone. Pertanto, la partita avrà termine esclusivamente quando uno dei giocatori riuscirà a liberarsi di tutte le carte. Una regola importante, al momento della chiusura, stabilisce l’obbligo di procedere ad uno scarto. Un esempio chiarirà meglio il concetto. Immagina di trovarti ad avere in mano un “3” di cuori e un “3” di picche, e di pescare un “3” di fiori. La tentazione sarebbe quella di calare un tris di “3”, finendo le carte. In realtà, questo non sarà possibile, perché non avrai alcuna carta da scartare. Si verificherà così il fenomeno indicato come “giocatore incartato”.

È arrivato ora il momento di prendere in esame la procedura di assegnazione dei punteggi, che ha inizio nel momento in cui un giocatore scarta la sua ultima carta precedendo tutti gli altri. Tale giocatore totalizza zero punti. Come già anticipato, per le carte rimaste in mano verrà considerata la somma dei valori. Riassumendo, ai jolly è attribuito valore 25, agli assi 11 e alle figure 10; le altre carte, invece, conservano intatto il loro valore. Un giocatore che si trova a chiudere la partita senza aver aperto si vedrà attribuire un valore pari a 100, e nei suoi confronti non si procederà al conteggio delle carte. Considerando che nella Scala 40 la vittoria è assegnata a chi non ha più carte, ossia al giocatore che ha totalizzato zero punti, a punteggi più alti corrisponde una peggiore posizione in classifica.

Normalmente, un torneo di Scala 40 prevede una serie di partite. Spetterà ad uno dei giocatori il compito di segnare i punteggi di ciascuna partita su una tabella. Al termine di ogni partita il nuovo punteggio andrà a sommarsi a quello conseguito nelle partite precedenti. Tale meccanismo andrà avanti fino a quando non rimarrà in gioco solamente un partecipante; gli altri saranno già “usciti” mano a mano che supereranno il punteggio di 100. Un giocatore può rimettersi in gioco, ma solo acquisendo i punti del giocatore che, in quel momento, è ultimo in classifica. Pertanto, per poter proclamare un vincitore è necessario che all’interno di una stessa mano tutti i giocatori, eccetto uno, superino quota 100.

Quando non si ha tempo sufficiente a disposizione per continuare a giocare, un torneo di Scala 40 può essere interrotto assegnando la vittoria al giocatore che presenta il punteggio più basso. Qualora due o più giocatori presentino il medesimo punteggio sarà preso in considerazione il numero di uscite; il vincitore sarà il giocatore che ne ha effettuate meno.


La scala 40 nei casino online

Come accaduto per altri famosi giochi di carte, dalla Briscola al Burraco, anche gli appassionati di Scala 40 hanno l’opportunità, da qualche anno, di giocare partite virtuali all’interno di diversi casino online italiani. Questo permette loro di divertirsi comodamente seduti davanti al Pc, senza che sia necessaria la presenza “fisica” di altri giocatori.

I portali hanno iniziato a proporre la Scala 40 come “flash game”, mantenendo invariate le caratteristiche essenziali del gioco. Grazie ai casino online potrai così decidere di sfidare i tuoi amici, oppure scegliere la modalità multiplayer, iniziando a giocare anche senza registrazione e in modalità “for fun”, ossia senza investire denaro reale. Ovviamente, per divertirsi in tutta sicurezza è importante affidarsi ad un casino virtuale autorizzato da AAMS. Se la modalità di gioco “flash game” non è di tuo gradimento, tieni presente che diversi casino online ti permetteranno di scaricare software appositi, installabili in pochi istanti su qualunque computer.


Giocare alla scala 40 nei casino online da dispositivi mobile

Se sei costretto a trascorrere le tue giornate tra mille impegni, senza neppure il tempo di accendere il Pc, ma non vuoi rinunciare a prendere parte a qualche torneo di Scala 40, potrai affidarti ad una serie di applicazioni destinate a smartphone e tablet. Il numero dei casino online che ha deciso di avvicinarsi al mondo del mobile, anche attraverso giochi e promozioni esclusive, è in costante aumento. In questo modo ti sarà sufficiente qualche minuto di tempo libero per disputare una partita, collegandoti dal tuo cellulare dopo aver selezionato ed installato l’app destinata al sistema operativo adottato (Android o iOS).

Per assicurare ad ogni giocatore il massimo divertimento, le app sono personalizzabili; avrai modo, pertanto, di scegliere tra diverse opzioni. In alcuni casi ti sarà possibile configurare il grado di abilità dei tuoi avversari, di accedere alle classifiche disponibili e, se lo desideri, di condividere la tua esperienza sui social network. Personalizzazione elevata e condivisione del gioco sono i punti di forza delle versioni dei giochi di carte destinate ai dispositivi mobile.

Inoltre, se un impegno improvviso dovesse costringerti ad abbandonare una partita a Scala 40, potrai riprenderla in un momento successivo senza alcun problema. Per quanto il tradizionale tavolo verde mantenga immutato il suo fascino, le app e le versioni di Scala 40 per i dispositivi mobile proposte dai casino online legali aams si caratterizzano per le enormi potenzialità, e godono di una grafica sempre più stuzzicante e di interfacce particolarmente intuitive.