Briscola – Informazioni e regole del gioco

briscolaIl mondo della briscola è sempre un mondo fatto di divertimento. Non devi sottovalutare questo famoso gioco che oggi è disponibile anche nella versione online giocabile nei migliori siti italiani legali AAMS. Grazie a questa pagina, che poi è una guida al gioco della briscola, potrai conoscere a fondo questo divertente mondo, conoscendo i migliori siti legali aams dove puoi giocare con la briscola su internet. Il nostro impegno nel farti scoprire e capire a fondo il mondo della briscola su internet è massimo. I nostri esperti hanno raccolto per te qui sotto i migliori consigli che possono aiutarti a giocare a briscola nel miglior modo possibile. Guarda cosa abbiamo da dirti e scopri la semplicità di giocare alla briscola online sul tuo sito legale preferito.

I MIGLIORI SITI PER GIOCARE A BRISCOLA

Casino Recensione Mobile Visita
888casino
888Casino
20€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
snai casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
Visita
starcasinò
StarCasinò
125 Giri + 1000€
disponibile su mobile
casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
betfair casino
Betfair Casino
25€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
eurobet casino
Eurobet Casino
Esclusivo 1000€ Bonus
disponibile su mobile
betflag casino
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
disponibile su mobile
merkur win casino
Merkur Win Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
titanbet casino
Titanbet Casino
20€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
netbet casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
Visita
voglia di vincere casino
Voglia di Vincere
50€ Gratis + 1200€
disponibile su mobile
Visita
unibet casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
disponibile su mobile
32red casino
32Red Casino
10€ Gratis + 160€
disponibile su mobile
Visita

 

ALTRI GIOCHI ALTERNATIVI

 

La storia della Briscola

Sono Francia e Olanda a disputarsi le origini del gioco di carte noto come Briscola. Chi propende per l’origine francese lo fa partendo dal fatto che la parola “Briscola” deriva dal termine francese “Brisque”. Tradotto in italiano, quest’ultimo assume il significato di “gallone”. Proprio i galloni rappresentavano i gradi presenti sull’uniforme indossata da alcuni soldati dell’esercito francese (i più anziani), che erano soliti dedicare parte del proprio tempo libero al gioco della Briscola.

I sostenitori della teoria olandese, invece, basano la loro ipotesi su una serie di testimonianze relative alle abitudini dei marinai, che trascorrevano parte delle lunghe traversate verso le Indie olandesi divertendosi, già nel ‘500, con un gioco di carte molto simile alla Briscola.

Indipendentemente dalle sue origini, una volta raggiunto il nostro Paese il gioco della Briscola ha visto le sue regole modificarsi di Regione in Regione, anche se le principali sono rimaste immutate. Ancora oggi, questo rappresenta uno dei più amati e praticati; questo anche grazie alla sua semplicità. Esistono ad ogni modo diverse varianti, le più diffuse delle quali sono la Briscola chiamata e la versione americana.


Le regole del gioco della Briscola

Se non ti sei mai avvicinato alla Briscola, innanzitutto tieni presente che per effettuare una partita è richiesto un numero minimo di 2 giocatori, fino ad arrivare ad un massimo di 4. Questa è una regola rispettata in quasi tutte le varianti esistenti; solo alcune, come vedremo in seguito, prevedono un numero differente di partecipanti.

Per quanto concerne i mazzi di carte utilizzabili per la Briscola, potrai scegliere tra carte bergamasche, napoletane, piacentine, siciliane e toscane. Se in casa possiedi carte francesi, per giocare ti sarà sufficiente togliere dal mazzo gli 8, i 9, i 10 e i jolly. Elemento fondamentale, infatti, è avere a disposizione un mazzo formato da 40 carte, suddivise in 4 semi da 10 carte ognuno.

Prima di iniziare una mano, il mazzo deve essere mischiato, quindi si procede a consegnare ad ogni giocatore 3 carte (una alla volta) coperte (ossia con il dorso rivolto ai giocatori, per celarne il valore), distribuendole seguendo il senso antiorario. Quando tutti i partecipanti avranno ricevuto 3 carte si potrà scoprire la prima carta del mazzo, destinata a rappresentare il seme di Briscola di quella mano. Tale carta verrà posizionata, mostrandone il valore, sotto la parte rimanente del mazzo. Sarà, di conseguenza, l’ultima ad essere pescata dai giocatori. Terminate queste operazioni preliminari inizierà la partita vera e propria.

Non esistono regole relative al numero di round per ogni partita. Sono i giocatori stessi a concordarlo prima di cominciare anche se, in linea generale, il numero di round è solitamente compreso tra 1 e 5. Ad aggiudicarsi la partita, ovviamente, è il giocatore (o i giocatori) che vince il maggior numero di round.

Esaminando lo svolgimento di una singola mano, è importante indicare come sia il giocatore posizionato alla destra del mazziere (ossia colui che ha distribuito le carte) a dare via al gioco. In seguito si procederà in senso antiorario. Se sei stato designato ad aprire la mano ti troverai a dover scegliere una delle carte in tuo possesso e ad appoggiala sul tavolo svelando il suo valore. Sarà tale carta a determinare il cosiddetto “seme di mano”. Al contrario di quanto avviene per il Tresette, gli altri giocatori di Briscola non saranno obbligati a giocare carte appartenenti ad un particolare seme.

Ad aggiudicarsi la mano, seppure solo temporaneamente, sarà il giocatore che posa una carta del seme di mano con il valore maggiore, oppure una carta dello stesso seme di quella posta sotto il mazzo nella fase preparatoria. In quest’ultimo caso, il valore potrà anche essere inferiore alla carta svelata dal primo giocatore. La mano terminerà quanto tutti gli intervenuti avranno giocato una carta. Se nessuno è riuscito a posare una carta del seme di mano maggiore della prima, oppure non sono state giocate carte del seme di Briscola, sarà chi ha dato il via alla mano a vincerla.

Ricordati che il seme di mano verrà determinato all’inizio di ogni mano, e può coincidere col seme di Briscola. Chi vince la mano avrà diritto a raccogliere le 4 carte in tavola, e a porle coperte davanti a sé prima di prendere una nuova carta dal mazzo (in modo da tornare ad averne 3 in mano). L’obiettivo di ogni giocatore è quello di totalizzare più punti possibili giocando le carte ritenute più opportune. Quando al tavolo sono presenti 4 giocatori, questi ultimi vengono suddivisi in 2 squadre, con i punti ottenuti dai membri di una medesima squadra che vengono sommati tra loro. Chi si aggiudica la mano avrà diritto ad iniziare quella successiva.

Il valore assegnato alle carte non è legato a quello nominale (ossia al valore che appare sulle carte stesse). Se agli assi viene assegnato il valore 11, ai 3 spetta il 10; seguono le figure (Re, Cavallo e Fante valgono, rispettivamente 4,3 e 2 punti). Occorre precisare come il valore riconosciuto all’Asso del seme di Briscola corrisponda esattamente al valore degli assi appartenenti ad ognuno degli altri 3 semi. Nessun punto spetta alle carte rimanenti (7,6,5,4 e 2). Se appartenenti allo stesso seme, saranno le carte di valore superiore a prevalere su quelle inferiori; questo vale anche per le carte che non danno luogo a punti.

In precedenza è stato indicato come, per giocare una partita a Briscola, sia richiesta la presenza di un minimo di 2 giocatori. Quando sono 3 le persone a voler dar luogo ad una sfida, prima di procedere sarà necessario togliere una carta dal mazzo, scegliendone una di basso valore; normalmente a venire “sacrificato” è il 2 di coppe. Se i giocatori sono 4, la divisione in coppie porta all’inserimento di una nuova regola o, meglio, di un’ulteriore opportunità. Al termine di una mano di Briscola, ossia quando le carte del mazzo sono esaurite, e le uniche carte giocabili si trovano tra le mani dei partecipanti, è infatti possibile scambiarsi per qualche istante le carte tra compagni di squadra. In questo modo è facilitata l’elaborazione di una nuova strategia utile per vincere la mano.

Inizialmente si è accennato all’esistenza di una serie di varianti della Briscola classica. Tra le più note si ricordano la Briscola chiamata, la Briscola Scoperta, la Briscola Cinquecento e il Briscolone. Ognuna di tali versioni si caratterizza per alcune regole particolari, che cercheremo di riassumere in poche righe.

La Briscola chiamata, ad esempio, coinvolge un numero maggiore di giocatori (5), ad ognuno dei quali verranno distribuite 8 carte. La prima fase del gioco viene definita “Asta” ed è volta a determinare il seme di Briscola. Sarà il primo giocatore di mano a prendere la parola per primo in tale fase, seguito dagli altri (procedendo in senso antiorario).

Osservando le carte in mano, se tale giocatore si trova in possesso di diverse carte appartenenti ad uno stesso seme, potrà pensare di vincere il round. Dovrà chiamare la carta più alta del seme che manca, specificandone il valore (ma non dichiarando il seme). A quel punto sarà il secondo di mano ad avere la possibilità di chiamata; questa potrà essere fatta solamente per una carta che, rispetto alla precedente, si riveli di valore inferiore. Si continuerà in questo modo fino all’ultimo chiamante, che avrà la facoltà di dichiarare il seme di Briscola. Chi si troverà in possesso della carta chiamata non dovrà rivelarlo, divenendo “complice” (limitatamente a quel round) della persona che ha effettuato la chiamata. Questa procedura porterà alla formazione di due squadre (rispettivamente composte da 2 e 3 giocatori).

A rendere questa versione particolarmente intrigante è il fatto che nessuno degli intervenuti, ad eccezione della persona in possesso della carta chiamata, è a conoscenza dei membri delle squadre. Se nella fase di asta un giocatore è convinto di avere in mano carte “forti” può anche provare a chiamare una carta in suo possesso (questa strategia è denominata “chiama in mano”). Giocherà quel round in perfetta solitudine, trovandosi a fronteggiare ben 4 giocatori.

Una seconda variante della Briscola, come accennato qualche riga fa, è il Briscolone. In questo caso il gioco coinvolge solamente 2 giocatori, e si distingue per la mancata presenza sul tavolo della carta di Briscola. Questo significa che sarà il seme di mano a rappresentare la Briscola di ciascuna mano. Altra differenza rispetto alla versione classica è la distribuzione di 5 carte a testa in luogo delle 3 tradizionali.

La Briscola scoperta è un’ulteriore variante, nonostante mantenga inalterata la maggior parte delle regole di gioco della Briscola classica. L’unica differenza di rilievo è che le carte assegnate ai giocatori devono necessariamente apparire scoperte sul tavolo. Per quanto semplice a livello concettuale, tale variazione finisce per rendere il gioco più complesso.

Rimangono da fare alcune considerazioni sulla Briscola Cinquecento, giocata solitamente da 4 giocatori, suddivisi in 2 squadre. Ad ogni partecipante vengono consegnate 5 carte, ma la vera novità è rappresentata dall’assegnazione del seme di Briscola. Infatti è solo chi possiede, in una determinata mano, un Re ed un Cavallo appartenenti allo stesso seme, ad aver diritto a dichiarare il seme. Il primo che riuscirà a farlo riceverà anche un bonus di 40 punti. Chi lo farà successivamente avrà la facoltà di cambiare il seme; anche in questo caso verrà assegnato un bonus, ma di 20 punti. Nell’attesa che un giocatore entri in possesso delle due figure necessarie, sarà il seme di mano a rappresentare il seme di Briscola. Verrà proclamata squadra vincitrice quella che riuscirà a raggiungere per prima i 500 punti. Fatta eccezione per i bonus ottenuti, il conteggio dei punti non varia rispetto alla Briscola classica.


La Briscola nei casino online

La Briscola, come già ricordato in precedenza, è uno dei giochi di carte che gode del maggior numero di appassionati, diffusi in ogni Continente. Negli ultimi anni, grazie alla nascita di un ampio numero di siti internet dedicati al mondo dei casino, la Briscola è riuscita a ritagliarsi un importante spazio anche sul Web. È entrata a far parte dei cosiddetti “skill games” assieme ad altri passatempi molto amati, tra i quali è possibile ricordare Scopa e Burraco. Con il termine “skill games” vengono definiti quei giochi nei quali, per riuscire a vincere, è necessario mostrare una certa abilità; alla fortuna e al caso, nella maggior parte delle partite, spetta un ruolo marginale.

La regolamentazione del settore, assicurata dall’AAMS, ha portato gli skill games al successo nelle sale da gioco virtuali, Briscola in primis. La versione “reale” di questo gioco, ossia quella normalmente praticata nelle case, nei bar e nei circoli privati, può essere ormai definita un passatempo “sociale”. Tale caratteristica non viene snaturata neppure giocando online. Infatti, trascorrere qualche minuto del proprio tempo libero divertendosi dal Pc, o dal display di un dispositivo portatile, permette di lanciare una sfida ai propri amici, oppure di incontrare diversi appassionati collegati da tutto il mondo. Questo non esclude la possibilità di scegliere la formula “Single Player”, che vedrà il computer nel ruolo di avversario virtuale.

Un altro aspetto che accomuna la versione online della Briscola a quella classica è la possibilità di selezionare il tipo di carte desiderato; in questo ambito, sono le carte Napoletane e Toscane le più gettonate tra i giocatori italiani.

La maggior parte dei casino online in italia permette di giocare in due modalità. La prima prevede l’investimento di soldi veri e, solitamente, consente di approfittare di una serie di bonus, offerti sia ai nuovi utenti che a chi è già registrato. La seconda modalità prevista per la Briscola online è quella “for fun”, e non prevede alcun deposito da parte degli utenti che desiderano provare questa esperienza.


Giocare alla Briscola nei casino online da dispositivi mobile

Non sempre nell’arco della giornata è possibile trovare il tempo per accendere il computer e sedersi davanti al Pc dedicandosi ai giochi d’azzardo online. È molto più semplice, invece, ritagliarsi qualche minuto tra un impegno e l’altro per accedere a smartphone, notebook e tablet. Se vuoi concederti un po’ di relax, grazie alle diverse app realizzate per Android o Ios avrai modo di giocare a Briscola online anche lontano da casa.

Ti sarà sufficiente disporre di una connessione ad Internet o, in mancanza, sfruttare la tecnologia Bluetooth. Sia le versioni della Briscola online, che quelle proposte attraverso le app, ti daranno l’opportunità di partecipare a diversi tornei. Allo stesso tempo potrai verificare costantemente i progressi fatti, partita dopo partita, e personalizzare l’esperienza come meglio preferisci per rendere il gioco più adatto ai tuoi gusti.